Calendario letterario: 15 novembre

Assomiglia a Audrey Hepburn, ha un gatto bianco, insegna all’Università ed è una stimata criminologa. Guida una Morgan (anche se la lascia spesso a piedi) e vive tra le pagine di carta. Il 15 novembre cade il compleanno di un personaggio che amo moltissimo: Julia Kendall, criminologa di Garden City che dall’ottobre del 1998 ci tiene col fiato sospeso e ci commuove dalle pubblicazioni dei fumetti Bonelli.

Sto continuando la mia collezione, aggiungendo qualche almanacco del giallo, dove una giovane Julia già risolveva casi intricati e non aveva ancora optato per il taglio di capelli alla maschietta.

Progetto senza titolo (1)

Jules

Libri del lunedì: sushi e romanzi disegnati

bookcard-julia

Per via della rotazione terrestre e del calendario gregoriano, non sempre i Natali cadono di lunedì (fornendoci un ponte) e non sempre i compleanni cadono di sabato (fornendoci la possibilità di festeggiare). Un compleanno di lunedì è dolceamaro: senti che puoi prendertela comoda, ma qualcosa comunque si deve combinare. Sì, tutto questo giro di parole è per dire- non dire che oggi scatta il mio contachilometri e si entra addirittura in una nuova decina. Pertanto, l’abbinamento di oggi è molto personale.

Premettiamo che i fumetti, di lunedì, possono essere una scelta molto azzardata. Tendono a far dimenticare il mondo reale e alzare la testa e accorgersi per l’orizzonte non è disegnato a matita, può appesantire la prima giornata della settimana. Ho sempre però classificato i personaggi e le storie delle Bonelli come mini romanzi che, solo per caso, sono disegnati invece che costruiti solo di parole. Una moderna forma del feuilleton, a voler essere pomposi. Sono quindi un buon compromesso.

Julia Kendall è un’icona di stile nel mondo del fumetto. Vuoi per la sua somiglianza con Audrey Hepburn, vuoi per l’acuta ed elegante intelligenza, riesce sempre a fornire grinta ed ispirazione per ogni lunedì. Le storie incentrate sulla psicologia criminale forniscono un ottimo svago per la pausa pranzo, ma consentono di mantenere la mente concentrata e focalizzata. L’abbinamento del sushi è questione di comodità: con una mano si mangia e con l’altra si tiene il volume senza sgualcirlo. In condizioni normali suggerirei di indossare Julia con dei pantaloni neri a sigaretta, ma oggi, come dicevo, mi sto coccolando.

Ah, il volume in foto è un originale numero 1 dell’ottobre 1998. Acquistato da una persona di grande lungimiranza, all’epoca, e di grande cuore, oggi, per regalarmelo.

Jules

RIASSUNTO IN 35 PAROLE
Julia Kendall, criminologa, aiuta la procura di Garden City nei casi più complessi. Entrando nella psicologia dei criminali riesce a tracciarne profili e motivazioni, aggiungendo il proprio tocco umano alle situazioni più sordide della natura umana.