Libri del lunedì: sushi e romanzi disegnati

bookcard-julia

Per via della rotazione terrestre e del calendario gregoriano, non sempre i Natali cadono di lunedì (fornendoci un ponte) e non sempre i compleanni cadono di sabato (fornendoci la possibilità di festeggiare). Un compleanno di lunedì è dolceamaro: senti che puoi prendertela comoda, ma qualcosa comunque si deve combinare. Sì, tutto questo giro di parole è per dire- non dire che oggi scatta il mio contachilometri e si entra addirittura in una nuova decina. Pertanto, l’abbinamento di oggi è molto personale.

Premettiamo che i fumetti, di lunedì, possono essere una scelta molto azzardata. Tendono a far dimenticare il mondo reale e alzare la testa e accorgersi per l’orizzonte non è disegnato a matita, può appesantire la prima giornata della settimana. Ho sempre però classificato i personaggi e le storie delle Bonelli come mini romanzi che, solo per caso, sono disegnati invece che costruiti solo di parole. Una moderna forma del feuilleton, a voler essere pomposi. Sono quindi un buon compromesso.

Julia Kendall è un’icona di stile nel mondo del fumetto. Vuoi per la sua somiglianza con Audrey Hepburn, vuoi per l’acuta ed elegante intelligenza, riesce sempre a fornire grinta ed ispirazione per ogni lunedì. Le storie incentrate sulla psicologia criminale forniscono un ottimo svago per la pausa pranzo, ma consentono di mantenere la mente concentrata e focalizzata. L’abbinamento del sushi è questione di comodità: con una mano si mangia e con l’altra si tiene il volume senza sgualcirlo. In condizioni normali suggerirei di indossare Julia con dei pantaloni neri a sigaretta, ma oggi, come dicevo, mi sto coccolando.

Ah, il volume in foto è un originale numero 1 dell’ottobre 1998. Acquistato da una persona di grande lungimiranza, all’epoca, e di grande cuore, oggi, per regalarmelo.

Jules

RIASSUNTO IN 35 PAROLE
Julia Kendall, criminologa, aiuta la procura di Garden City nei casi più complessi. Entrando nella psicologia dei criminali riesce a tracciarne profili e motivazioni, aggiungendo il proprio tocco umano alle situazioni più sordide della natura umana.

Relax: la domenica con Corto Maltese e un drink

scandinavia

Ormai la domenica, per molti, me inclusa, è diventata una comune giornata lavorativa. C’è chi invece è più fortunato e può godersi un ricco e tradizionale pranzo da smaltire poi in tutta calma.

Corto Maltese ha il vantaggio di adattarsi a entrambe le necessità. Sia che, tornati dal lavoro, abbiate voglia di rilassarvi con poetiche avventure, sia che stiate riposando tra i cuscini, unito ad un drink un po’ vintage, può farvi apprezzare ancora di più il riposo. Io ho recuperato una bottiglia originale di China Martini, voi cosa suggerite di abbinare?

Buona domenica a tutti, sia siate al lavoro che ancora intenti in pigre colazioni.

Jules