Ex Novo: pomodori verdi fritti per avere energia per il futuro

Ex Novo
Per le liceali curiose di provare in anteprima la vita di collegio, il Collegio Nuovo- Fondazione Sandra e Enea Mattei offre la possibilità di passare un paio di giorni come una vera Nuovina

A fine maggio, ormai da *coff coff* anni, sogno l’esame di maturità. Non il classico sogno in cui ti interrogano e non sai rispondere, non sei preparato, non sei vestito… io sogno che la mia maturità è stata annullata perché non ho presentato tutti i documenti necessari: hanno fatto un controllo al Ministero (sai poi quale ministero) e che quindi tutti i miei titoli di studio non sono validi. Io e la burocrazia dobbiamo avere qualche problema irrisolto.

L’anno della maturità si inizia ad avvertire, per la prima volta nella propria vita, l’ansia da futuro prossimo, sindrome che poi tornerà per i successivi decenni, soprattutto nell’Era del Precariato: cosa faccio dopo? Sia che uno abbia già le idee chiare, sia che ancora veleggi inconsapevole e leggero baloccandosi tra la scelta di Lettere o Ingegneria Aerospaziale, oppure se trovare un lavoro, l’ansia c’è. Nel primo caso per la trepidazione del nuovo ambiente, i ritmi dell’Università, la possibilità di andare a vivere da solo, nel secondo perché, ad un certo punto, bisogna prendere una decisione e qualunque essa sia finirà per precluderti altre strade. Prima era tutto possibile, dopo ci saranno strade che non si potranno potenzialmente mai più percorrere.

A fine maggio dell’anno della mia maturità avevo alcuni punti fissi in mente: quell’estate ci sarebbero stati i Mondiali e il mio vicino avrebbe tifato a squarciagola disturbandomi il ripasso, sarei andata in vacanza in Irlanda e a settembre avrei provato i test di ammissione per i collegi di Pavia. Ci sarebbe voluto un certo coraggio per affrontare tutte quelle situazioni e allora questo mese è dedicato a fare coraggio a tutte le fanciulle in procinto di affrontare la maturità con una storia di donne toste: Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop di Fannie Flagg.

Famoso anche per la trasposizione cinematografica, il romanzo più famoso di Fannie Flagg racconta l’America della Grande Depressione in tono leggero e scanzonato, ben lontano dal furore steinbeckieano. Il romanzo, in un alternanza tra passato e presente, racconta storie di donne coraggiose. Nel passato abbiamo Idgie e Ruth che in un piccolo centro dell’Alabama aprono un caffè, sfidano molti pregiudizi sociali, razziali e sessuali. Nel presente Evelyn, casalinga degli anni Ottanta, si riappropria della propria vita e femminilità grazie ai racconti della vecchia signora Threadgood che la ispira con le storie su Idgie e Ruth. L’atmosfera, soprattutto quella degli anni Trenta, sembra risuonare delle note dell’armonica a bocca; gli stati del sud degli USA, pur con tutte le forti problematiche, trasmette un senso di convivialità e calore umano.

Il caffè di Whistle Stop ha aperto la settimana scorsa, proprio di fianco a me alla posta, e le proprietarie Idgie Threadgoode e Ruth Jamison, affermano che fin dal primo giorno gli affari sono andati a gonfie vele […] Idgie dice che la colazione viene servita dalle 5.30 alle 7.30 e il menù prevede uova, farina di granoturco, biscotti, pancetta affumicata, salsiccia, prosciutto, sugo di carne e caffè, il tutto per 25 centesimi. Per pranzo e cena: pollo fritto, braciole di maiale al sugo, pescegatto, pollo e gnocchi o barbecue e tre verdure a scelta, gallette e pane di granoturco, bevande e dessert per 35 centesimi.

Due suggerimenti da chi ha passato da *coff coff* anni quei momenti: il primo è di tirarsi su maniche (e capelli se li avete lunghi: io all’epoca ero molto più attrezzata con gli accessori per capelli, oggi ci sono solo rimasugli) in modo che nulla vi intralci in questi mesi impegnativi. Il secondo è di prendere spunto dalle colazioni di Idgie e Ruth: servirà tantissima energia.

Jules

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...