I luoghi dello shopping: il nascosto mondo norvegese

 

follow me!

Scrutando le vie delle cittadine dei fiordi norvegesi, iniziavo a disperare.

Dopo aver girato a pettine Bergen e non essere incappata in nessuna libreria sono rimasta sorpresa. Non che disponga di un radar infallibile per la ricerca, però in genere il mio peripatetismo mi porta, volente o meno, a scoprire negozi e scaffali polverosi. A Bergen, invece, nulla. Graziosa cittadina turistica all’imbocco dei fiordi norvegesi, vanta innumerevoli negozi di lana, gioielli e articoli natalizi. Ma, a parte due Norli (una grossa catena di librerie che potete trovare qui) che si fronteggiano ai lati della piazza, mi sono trovata in un deserto di piccole librerie e negozietti.

Mi sono imbarcata con un leggero senso di incompiuto e ho navigato fino a Trondheim. Non mi metto a commentare la bellezza dei fiordi o a dare consigli di viaggio perché non è il mio campo. Basta solo dire che ho lasciato lì un pezzetto di cuore.

Lo sbarco a Trondheim è stato bellicoso: dovevo trovare una piccola libreria, capire dove i norvegesi si rifornissero di letture.

Norli. Anche qui. Norli che si fronteggiano.

E poi, svoltando dietro una torre particolarmente storta in Var Frues Strete, compare questa insegna

file-3

Il mio norvegese è un po’ arrugginito, ma i libri in vetrina non lasciano dubbi. L’interno assomiglia alla libreria del paese di Belle ne La bella e la bestia. Libri stipati fino al soffitto, ma tutti secondo un ordine ferreo e tutti in norvegese, a parte qualche catalogo d’arte. Porta riviste piene di Donald Duck a partire dagli anni Ottanta: sono riuscita solo a capire che Paperina, in Norvegia, si chiama Dolly. file-4

Vinili di gruppi metal di tutti i generi. Ringalluzzita dalla scoperta, chiedo al proprietario se ci sono altri negozietti come il suo. Seduto vicino al suo gufo impagliato (no, davvero!) scuote la testa un po’ mesto. Eeeeh no, altri negozio di usato come il suo, no. Eeeeh i norvegesi usano tantissimo l’ereader. Eeeeh ci sono persone che vendono libri usati, ma si fa tutto on line. Eeeeh la libreria indipendente in Norvegia sta morendo: solo grandi catene.

Esco un po’ triste e un po’ soddisfatta. Triste, perché dispiace non vedere negozietti con volumi dai titoli incomprensibili. Soddisfatta perché non ho perso il mio fiuto: è la Norvegia che ha perso il gusto per la carta polverosa. O forse il proprietario non voleva svelarmi la presenza di eventuali concorrenti.

Ma se i negozi veri e propri mancano, i libri hanno trovato il modo di infiltrarsi. Sulla via principale lungo la Nidelva, proprio dietro le tipiche casette, sbuca lei, follow me! (1)

una little free library, una cassetta delle lettere con dentro alcuni titoli da prendere, leggere e riportare: un punto di bookcrossing, il cui progetto si può trovare qui e che spero di poter trattare un po’ più ampiamente in futuro.

Non mancano scaffali nemmeno nelle birrerie. Perché se anche le piccole librerie non sono ad ogni angolo, i libri hanno comunque il loro modo di parlare: addirittura con il microfono.

file-7

 

Jules

 

P.S. Se qualcuno ha invece notizie di librerie che mi sono sfuggite (e sono sicura che è stato così!) fatemi sapere. Devo trovare in fretta una nuova scusa per tornare lassù.

2 pensieri riguardo “I luoghi dello shopping: il nascosto mondo norvegese

  1. Ciao! Ho vissuto e studiato a Bergen diversi anni ma non ci torno dall’agosto del 2015. All’epoca c’era almeno una piccola libreria dell’usato da cui comprai volumi fotografici risalenti agli anni Quaranta, si trovava nella ampia camminata ai piedi della cattedrale rossa, ora mi sfugge il nome della via.

    Sebbene non sia una libreria c’è anche uno splendido negozio di musica, Apollon, con due sedi, una è stata rinnovata ed è anche un caffè in cui ogni tanto ci sono delle microesibizioni musicali, sono specializzati in rock classico, metal, prog e psych.

    Se dovesse venirmi in mente altro te lo farò sapere.

    Mi piace

    1. Ciao 🙂 grazie mille della dritta. Non ho notato quella libreria, mannaggia! Dovrò fare l’immenso sforzo di ritornare 😀 Ero però davvero convinta di trovare negozietti di libri in ogni angolo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...